L’ASSOCIAZIONE NICOPEJA ONLUS,  nasce da una lunga tradizione di dedizione ed impegno intrapresa da Antonio Bardelli (imprenditore friulano nel settore del commercio, 1914-2005) nell’ambito sociale del  Friuli Venezia Giulia, ora proseguita dalla famiglia del figlio Antoniomaria Bardelli attraverso la Onlus “Nicopeja” da lui presieduta. L’Associazione Nicopeja Onlus è attiva ufficialmente dal 2005 e si rivolge principalmente ai bambini in condizione di fragilità italiani e stranieri.

Dal 2006, grazie al riconoscimento dell’associazione da parte della Regione Friuli Venezia Giulia, l’associazione ha finanziato e gestito molti progetti. In Italia in collaborazione con Banco Alimentare Onlus, Centro di accoglienza Ernesto Balducci, Associazione La Viarte Onlus, Missionari Salesiani del Bearzi di Udine. Inoltre la Nicopeja onlus ha aderito alla raccolta di fondi proposta dalla Regione Friuli Venezia Giulia – Protezione Civile FVG per la ricostruzione della scuola di Sarnano (MC). All’estero citiamo per brevità alcuni dei progetti più significativi. In Madagascar, ha costruito un piccolo ospedale ostetrico pediatrico con annesso laboratorio per le analisi primarie. In Bolivia, con la supervisione dell’Arcivescovo di origine friulana Mons. Tito Solari, ha collaborato ad un progetto biennale per la “lotta contro la denutrizione infantile” per aiutare centinaia di bambini e le loro madri. In Togo ha collaborato con le Suore della Provvidenza sostenendo i corsi di formazione professionale rivolti alle giovani donne e fornendo attrezzature sanitarie per il loro ospedale (ecografi, un analizzatore ematologico, ecc.). In Congo ha collaborato con Operation Smile – Italia ONLUS. In Benin a Komiguea in collaborazione con il Comune di Motta di Livenza (TV) ha realizzato un dispensario.

L’Associazione Nicopeja Onlus progetta, finanzia e gestisce una lunga serie di interventi nei settori formativi e socio assistenziali in India. Ha concentrato il suo impegno in due stati: l’Andhra Pradesh e il West Bengal in collaborazione con alcune congregazioni religiose indiane. Questi i principali interventi: in collaborazione con i padri gesuiti: ampliamento del Centro Loyola Integrated Tribal per l’accoglienza e l’istruzione di base di centinaia di bambini tribali; realizzazione di medical camp (poliambulatorio mobile); ampliamento di una scuola primaria dedicata a centinaia di bambini; progetti di assistenza medica, sanitaria e formativa per i bambini sfollati dallo stato dell’Orissa; in collaborazione con la diocesi di Eluru: costruzione di alcune aule per una scuola primaria e la realizzazione di un impianto per l’acqua potabile gestito ora dalla municipalità di Yallavanigaruvu; in collaborazione con le Suore indiane Figlie di Maria Ausiliatrice costruzione di un dispensario e centro medico per rispondere alle esigenze sanitarie di una piccola località ai confini con il Nepal.    

Dal 2011 l’associazione Nicopeja Onlus si occupa di interventi in India nell’ambito della cooperazione internazionale allo sviluppo. Tali progetti di durata pluriennale sono finanziati unitamente con la Regione Friuli Venezia Giulia con fondi della L.R. 19/2000 e con il Comune friulano di Martignacco e sono incentrati sull’assistenza socio sanitaria, sull’educazione e la formazione professionale, la tutela dei bambini e delle donne attraverso interventi specifici per migliorare la condizione femminile e promuoverne lo sviluppo culturale, sociale ed imprenditoriale. I due filoni principali sono in collaborazione con le suore indiane Francescane Missionarie del Sacro Cuore dell’Andhra Pradesh, quale il progetto ASWAS, e in collaborazione con le suore della Provvidenza di San Luigi Scrosoppi che operano vicino a Calcutta, progetto ASHA.

 

 

INFORMAZIONI LEGALI

Ai sensi della Legge 124/2017 e della circolare n.2/2019 del Ministero del Lavoro (dell’11 gennaio 2019) la Associazione Nicopeja Onlus  (Enti  Terzo Settore) no profit indica le entrate incassate dagli Enti Pubblici.

  • Contributo da parte della Regione Friuli Venezia Giulia L.R. 19/2000 – Bando 2017 pari ad euro 17.850 incassato in data 21/09/2022 quale seconda tranche del progetto ASHA-PHASE3.
  • Contributo da parte della Regione Friuli Venezia Giulia L.R. 19/2000 – Bando 2021 pari ad euro 23.600 incassato in data 23/11/2021 quale prima tranche del progetto SOLEIL LEVANT: percorso di resilienza delle giovani donne di Ahepè.
  • Contributo da parte della Regione Friuli Venezia Giulia di euro 5.990 incassato in data 08/05/2020 quale seconda tranche del progetto Aswas.3.
  • Contributo da parte della Regione Friuli Venezia Giulia di euro 23.960 incassato in data 31/10/2018 quale anticipo del progetto Aswas.3.
  • Contributo da parte della Regione Friuli Venezia Giulia di euro 6.000 incassato in data 02/10/2018 quale anticipo del progetto Aswas.1.
  • Contributo da parte della Regione Friuli Venezia Giulia di euro 17.000 incassato in data 15/05/2018 quale anticipo del progetto Asha-phase2. 
  • Contributo da parte della Regione Friuli Venezia Giulia di euro 71.400 incassato in data 8/11/2017 quale anticipo del progetto ASHA-PHASE3.